Intervista alle mamme, con Elisa

 

 

– Cosa ti spaventava di più della sessione e come è andata? della sessione mi spaventava il fatto che la bambina avesse solo 10 giorni e che sembrava impossibile potesse stare in determinate posizioni tranquilla e rilassata in modo così naturale.

– Come racconteresti la tua esperienza durante la sessione? Stefania è stata super nel mettere a nostro agio noi, ma soprattutto la piccola Chloe in un ambiente dove ci siamo sentiti come a casa. La nostra bambina era super coccolata e rilassata, di conseguenza lo erano anche mamma e papà!! È stata un’esperienza indimenticabile che farà parte dei primi ricordi della nascita di nostra figlia

– Avevi dubbi o paure sulla sessione newborn? Come si sono risolte? Dubbi e paure in particolare non c’erano… forse che avesse pianto per tutta la sessione senza riuscire a fare quegli scatti stupendi che ora abbiamo sulle nostre pareti, ma con le coccole e trucchetti della fotografa ha fatto un lavoro top

– Una cosa che non ti aspettavi ma che ti ha piacevolmente colpita? la prima volta che ho visto gli scatti… emozione unica… mai avrei pensato di avere questi ricordi… anche perché senza rendermene conto in due settimane era già cambiata un sacco

– Pensi di rifarlo per eventuali future gravidanze? sicuramente se arriverà un altro bebè sarà un’esperienza che ripeteremo

– Riguardando a distanza di tempo le tue immagini, quali sono le tue sensazioni?sensazioni meravigliose

– Sei contenta della tua scelta? contentissima di aver fatto questa sessione la rifarei 1000 altre volte, poi non c’è ricordo più bello della fotografia!!

– Hai fatto un regalo a te o al tuo bambino? il regalo è sia X noi che X la bambina, quando sarà grande sarà emozionante anche per lei avere questi scatti

– Che valore daresti alle immagini che sono state realizzate? hanno un valore inestimabile che solo un professionista può scattare. Valore aggiunto dalla stampa… tutta un’altra cosa dell’avere foto in digitale.

– Consiglieresti l’esperienza alle tue amiche? sicuramente è un’esperienza che consiglio, ma già guardando le stampe sono gli altri che chiedono informazioni

Questa è la piccola Chloe quando ha compiuto un anno, amore puro

 

Se vuoi vedere alcune immagini dei servizi newborn clicca qui.

Se vuoi leggere altre interviste invece clicca qui.

Flavia Helmer e l’arrivo di Lorena | Intervista alle mamme | Servizio fotografico gravidanza e newborn

– Quando hai deciso di cercare un fotografo per immortalare la tua gravidanza e come hai scelto il tuo fotografo? Ho sempre pensato in fare un book della mia gravidanza e cercando su internet ho trovato te e guardando le foto di altre cliente mi sono subito innamorata del tuo lavoro.

– Cosa ti spaventava di più della sessione e come è andata? Non ero spaventata, ma preoccupata perchè temevo di essere troppo timida e rovinare tutta la magia del momento.

– Avevi già deciso di fare anche la sessione newborn prima di incontrare il fotografo? Se no, cosa ti ha convinta a farla? Il bellissimo risultato della sezione gravidanza e la professionalità di Stefania mi hanno spinto decisamente a fare anche la newborn!

– Come racconteresti la tua esperienza durante le sessioni? Emozionanti e divertentissimi!!

– Avevi dubbi o paure sulla sessione newborn? Come si sono risolte? Paura sì, perchè era una fase che Lorena soffriva di coliche e Stefania è stata bravissima. È riuscita a fare addormentare la piccola per dare continuità alla sezione.

– Una cosa che non ti aspettavi ma che ti ha piacevolmente colpita? La cura nei dettagli dei colori nella crezione del set.  Avevo precedentemente detto i colori che mi piacevano e Stefania ha pensato a tutto!

– Pensi di rifarlo per eventuali future gravidanze? Sì sì sì!!!

– Riguardando a distanza di tempo le tue immagini, quali sono le tue sensazioni? Emozioni dalla prima all’ultima foto!

– Sei contenta della tua scelta? più che contenta! Un super e grandioso investimento!

– Hai fatto un regalo a te o al tuo bambino? ad entrambi.

– Che valore daresti alle immagini che sono state realizzate? Non hanno un valore materiale. È tutto dentro al nostro cuore (mio e di mio marito). Un ricordo per la vita!

– Consiglieresti l’esperienza alle tue amiche? assolutamente sì!

Chiara – Love Yourself session

Per raccontarvi meglio il mio progetto LoveYouself (che vi ho presentato qui) ho pensato di intervistare le mie modelle, e sentire come l’hanno vissuta, capire cosa le spaventava o cosa le ha stupite, la prima è Chiara, ecco la sua intervista…

 

Cos’hai pensato quanto ti è stato proposto il progetto? ho pensato che fosse un’idea nuova. Che le donne si meritano di prendersi una giornata per sentirsi uniche, belle, e sexy, perché troppo spesso ce lo fanno dimenticare.
Come ti sentivi prima di iniziare? curiosa, emozionata e stranamente intimidita (io che non sono per niente timida😂)
Come ti sei vista dopo la prima fase di makeup? bella, mi sono sentita io, non diversa, non finta, non eccessivamente truccata. Mi sono vista semplicemente bella.
Come ti sei sentita durante gli scatti? all’inizio un po’ imbranata, poi però, dopo aver visto i primi scatti, mi sono presa benissimo e mi sono rilassata.
Cosa ti spaventava di più della sessione e come è andata? mi spaventava essere l’unico soggetto, sola davanti all’obiettivo… sentirmi in soggezione. Poi è bastato iniziare e tutto è passato sul piano del divertimento.
I consigli ricevuti prima e durante la sessione sono stati utili? utilissimi. Fotografa e truccatrice sono fantastiche. Ti mettono completamente a tuo agio, E si crea una complicità che fa diventare tutta la sessione fotografica una coinvolgente esperienza finalizzata a esternare il lato migliore di ognuna di noi…
Sei contenta di averlo fatto? contentissima.
E’ stato come lo immaginavi? Mi aspettavo una cosa più semplice, invece, dietro ad un progetto così, c’è molto lavoro, molto studio, c’è collaborazione, professionalità e serietà. Ci sono due grandi professioniste che ti dedicano attenzione a 360 gradi.
Cosa diresti ad un’amica che volesse farlo? prova! Non esitare neanche un secondo. È un progetto che fa bene alla testa e all’anima delle donne. La tua parte migliore merita di rimanere indelebile nel tempo.